Damigella d’onore: guida semiseria per uscirne vive.

Condividilo!
Facebook Twitter Email Pinterest

Diciamocelo chiaramente.

Quando riceviamo quel cartaceo infingardo biglietto veniamo immediatamente investite da sentimenti contrastanti. Euforia: finalmente l’occasione per indossare quel fantastico paio di scarpe che giace in fondo alla scarpiera in cerca di ribalta. Avvilimento: santocielocosamimetto?!

Posso parlarvi per esperienza personale. Da pochi mesi ho ricevuto la lieta novella da mio fratello, in seguito alla quale ho iniziato a saltellare come una pazza per tutta casa finché non l’ho letto: E tu sarai la mia testimone. IL GELO.

La mia mente ha passato in rassegna tutto il guardaroba, il tremolio alle mani di quella ossessivo-compulsiva che sono, che tutto deve essere perfetto già OGGI anche se mancano 10 mesi al loro giorno, insomma, sono implosa. Nulla di nuovo in casa ShoesOnTheRoad.

Così, memore dei millemila matrimoni cui ho assistito per lavoro anni addietro, durante i quali invocavo tutti i santi per trattenermi dal correre dalle invitate urlando: “COSA TI È SALTATO IN MENTE QUANDO HAI DECISO DI ABBINARE UN VESTITO SATIN A ZEPPE IN CAMOSCIO?!” ho deciso che soffrirete con me, ed affronterete i miei preparativi mentali partendo proprio da oggi. Non vedevate l’ora, ditelo!

STEP 1: la scelta del vestito. 

Il nostro punto debole numero 1. Qui iniziano le paturnie. Il consiglio più spassionato che posso darvi è: evitare sempre di strafare. Non c’è nulla di più esteticamente esaltante della semplicità. Un abito troppo elaborato, pieno di pieghe, fronzoli, strass, ricami, pizzi, vi aiuterà solo a sembrare delle circensi in fuga. Un abito semplice, magari monocromatico, essenziale, abbinato al giusto gioiello, acconciatura e trucco, senza sottovalutare l’effetto della scarpa perfetta, vi renderà radiose, non coprirà la vostra bellezza naturale e vi permetterà di godervi la giornata senza imbarazzi, nella più completa comodità. Naturalmente, nella scelta del tipo di vestito, affidatevi sempre a ciò che vi aiuterà a risalvare i vostri pregi naturali nascondendo o eludendo quei piccoli difetti che tipicamente durante le cerimonie sono sotto gli occhi di tutti gli invitati.

Se la cerimonia si svolge di pomeriggio/sera, vi consiglierei un abito lungo. Ne ho trovati di adorabili sul sito Aisle Style (cliccate le foto per link diretti al sito) e, se non ne avessi già uno perfetto per la cerimonia cui parteciperò, molto probabilmente la mia scelta ricadrebbe su questi tre.

Halter A-line Floor-length Sleeveless Zipper Bridesmaid Dresses_shoesontheroad

Natural Sleeveless Sweetheart Chiffon A-line Bridesmaid Dresses_shoesontheroad

Tulle Zipper V-neck Floor-length Natural Bridesmaid Dresses_shoesontheroad

Non sono una talebana del “lungo di sera e corto di giorno”, ritengo che questa tipologia di abito sia perfetta anche per una cerimonia diurna, anzi, ad essere sincera preferisco gli abiti lunghi in generale, perché regalano quell’atmosfera elegante e romantica che ormai ai matrimoni non si respira quasi più. Ho assistito a cerimonie al limite dello sportivo, e mi stavo sentendo male per gli sposi. Io l’avrei ritenuto un oltraggio tale da non far accomodare gli incriminati a tavola durante il banchetto. Forse si, sotto alcuni aspetti sono proprio nazi.

Ma se avete delle belle gambe da fenicottero, un vitino da vespa, o un corpo tutto curve anni ’50, non posso non consigliarvi queste meraviglie!

V-neck Empire Knee-length Satin Zipper Bridesmaid Dresses_shoesontheroadModello simile, per chi adora, come me, gli abiti con le spalle e la schiena nuda.Empire Satin Sheath Sleeveless Knee-length Bridesmaid Dresses_shoesontheroad

ectarean A-line Sweetheart Ruching Above Knee-length Chiffon Bridesmaid Dresses_shoesontheroad

Chiffon Zipper Natural V-neck Sheath Bridesmaid Dresses_shoesontheroad

Per quanto riguarda i colori, come vedete mi sono tenuta su tonalità molto soft, romantiche, polverose. Non riesco proprio ad immaginare una cerimonia in toni scuri, cupi, funerei, non li trovo celebrativi di quel sentimento leggero e arioso che è, invece, l’Amore. Le linee degli abiti sono semplici, ma, come potrete notare, efficaci. Dopotutto, durante quella giornata, che, ricordiamoci, non è la NOSTRA giornata, bensì degli sposi, che dovranno spiccare tra la folla di invitati ed inondare la sala di luce, sarebbe auspicabile esaltare la propria bellezza in modo naturale e non troppo artefatto/costruito, volgare. Avremo altre occasioni per primeggiare.

Spero che i miei spunti sugli abiti che io riterrei adatti al ruolo di testimone/damigella vi siano stati di aiuto ed ispirazione. Qualora così non fosse stato, vi invito a visitare il sito di cui ho condiviso le foto. Ha un fantastico motore di ricerca dell’abito perfetto in grado di aiutarci anche attraverso le proporzioni del nostro corpo e una vasta selezione di colori, a capire cosa faccia al caso nostro, nonché tutta una sezione dedicata anche agli abiti che valorizzino le fisicità curvy!

navigazione

Ci leggiamo al prossimo post! Nello STEP 2 parleremo di acconciature e make-up, dopodiché, nello STEP 3, delle nostre adorate SCARPE!

ENJOY!

http---signatures.mylivesignature.com-54492-81-101B2107AF4E9242D7A6E6F4B01B6463

 

 

Condividilo!
Facebook Twitter Email Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *