Io ho Te.

Io ho Te.

Condividilo!
Facebook Twitter Email Pinterest

Si ha bisogno di qualcuno.

Si ha bisogno di qualcuno per prendere e partire, alle 6 di mattina, le sveglie che dormono ancora, in fretta e furia verso un treno incerto, che non aspetta. 

E si ha bisogno di qualcuno, qualcuno di giusto, per affrontare l’incertezza di quel che verrà, respirarla, farla propria e viverla serenamente, senza troppe ansie. Quelle ansie del passato. Vincerle.

Io ho Te. Anche quando fuori è freddo, il vento punge, e, per riscaldarci, solo una libreria e due paia di braccia.

Solo. Che termine ingiusto per una libreria e per due paia di braccia. Tutto, meglio. 

Io ho Te, che mi sussurri: – “Leggilo, ti piacerà.” – “Ok.” – “Ma come, ti fidi ciecamente del mio giudizio?!” – “.”-  e scappi in cassa coi nostri due nuovi libri. 

libri_shoesontheroad_milano

Io ho Te, su questo treno di ritorno tanto atteso, in ritardo. Seduto al mio fianco, le mie gambe, esauste, sulle tue. Le tue mani che le sfiorano, delicatamente, su e giù, lungo i collant, oltre la curva del ginocchio, come per ricordarmi: “Ehi, sono qui. Anche se siamo immersi in questi due mondi paralleli e distanti, fatti di inchiostro e carta, io sono qui.”

La mia testa sulla tua spalla, la tua guancia sui miei capelli. Respiri. Ed io mi godo il calore di questo momento irripetibile, quell’attimo di totale abbandono alla gioia, nel quale tu sei mio, ed io tua. I nostri libri da testimoni, che tutte le parole, di due lingue diverse, non sarebbero sufficienti a descriverne la magia

frecciarossa_shoesontheroad_milanoFrecciarossa_shoesontheroad_milano_libri

Io ho Te, qui ed ora, su questo letto: “Solo due coccole, che poi dovrò andare.” 

E ti ritrovo qui, ancora al mio fianco, che il sonno ci ha rapiti e restituiti al giorno questa mattina, mentre mi stringevi ancora forte nel calore di queste coperte. I vestiti ancora di ieri. Noi due, ancora insieme, in questo domani.

agenda_shoesontheroad_paperblanks

Ed oggi non posso far a meno di scriverlo.

[subscribe2]

Condividilo!
Facebook Twitter Email Pinterest

Published by Sara Corinaldesi

Sara, romana, coi piedi ben piantati a terra e la testa perennemente tra le nuvole. Questo blog nasce con l'intento di aprirvi le porte del mio mondo fatto di scarpe, fotografie, viaggi, gatti e cose belle. Accomodatevi pure!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: